Paco Roca firma il logo della Top Ten de LoSpazioBianco

TopTen2012_Roca

Come ogni anno, la redazione de LoSpazioBianco ha riunito esperti, critici, giornalisti, per stilare una classifica delle dieci uscite più rilevanti, secondo il loro personale giudizio, dell’anno scorso.
Alla Top Ten dedicata alle novità edite in Italia nel 2012 vengono affiancate una menzione speciale di tre titoli per le ristampe o i recuperi storici e  tre titoli per la saggistica.
Quest’anno il logo della Top Ten è stata realizzato da Paco Roca.

I vincitori delle tre categorie sono stati i seguenti: Continua a leggere

Annunci

Paco Roca illustratore

illustrazione_getxo

«Quando lavoro a un fumetto, la parte grafica è per me un semplice strumento per raccontare la storia, come le parole di un libro. Stanno sempre a servizio della storia, senza farsi protagoniste. Tuttavia, quando lavoro a un’illustrazione, per quanto ho sempre presente che è una cosa sola con il testo o il messaggio, lascio che la parte grafica prevalga e diventi centrale. Quando faccio l’illustratore mi piace raccontare storie e catturare un ambiente».

Parola di Paco Roca, su Nonsoloilustración . Continua a leggere

Visibilità

strade_sabbia_pag29

«Negli anni Venti il Corriere dei Piccoli pubblicava in Italia i più noti comics americani del tempo: Happy Hooligan, The Katzenjammer Kids, Felix the Cat, Maggie and Jiggs, tutti ribattezzati con nomi italiani. E c’erano delle serie italiane, alcune di ottima qualità come gusto grafico e stile dell’epoca. A quel tempo in Italia il sistema dei balloons con le frasi del dialogo non era ancora entrato nell’uso (cominciò negli anni Trenta quando fu importato Mickey Mouse); il Corriere dei Piccoli ridisegnava i cartoons americani senza balloons, che venivano sostituiti da due o quattro versi rimati sotto ogni cartoon. Continua a leggere

II Jornadas de Cómic de Valencia: il manifesto

Cartel Comic de Valencia

Il protagonista del graphic novel Rughe, Emilio, insieme a Colilla, il simbolo del fumetto valenziano delle origini, nato nelle tavole di Las aventuras de Colilla y su pato Banderilla (di Juan Pérez del Muro, pubblicate sul settimanale Los Chicos a partire dal 1929): una sintesi perfetta dei cent’anni del fumetto valenziano secondo l’Asociación Valenciana del Cómic. Continua a leggere